Gioco Responsabile

Dipendenza dal gioco d’azzardo: come gestirla

Il gioco d’azzardo online ha permesso a migliaia di persone di poter godere di tutti i vantaggi dei giochi da casinò fisici con la comodità del fare tutto da casa. Tuttavia, come molte altre cose, esistono due facce della medaglia: se da un lato tutto è stato reso più semplice e a portata di mano, dall’altra diverse persone hanno sviluppato una vera e propria dipendenza dal gioco d’azzardo online. Vedremo in questo articolo di analizzare le principali problematiche connesse alla dipendenza da gioco d’azzardo, e soprattutto come poter fare a prevenirle, riconoscerle e risolverle, per la promozione di un atteggiamento responsabile e sano.

01. Come prevenire la dipendenza da gioco d’azzardo online

Ci sono una serie di accorgimenti che si possono seguire per cercare di prevenire la dipendenza dal gioco d’azzardo online. Per quanto ogni persona sia indubbiamente diversa, seguire questi consigli può essere davvero utile per evitare in maniera efficace di incorrere in sintomi da dipendenza da casinò e scommesse online. Vediamo allora subito quali sono i principali.

  • Giocare in orari diurni: uno dei primi segni di dipendenza è spesso correlato anche all’orario di gioco. Alcune persone, svolgendo di giorno un lavoro da ufficio o qualsiasi altro impiego che richiede una presenza giornaliera, iniziano a giocare al casinò online di notte, e con l’andare del tempo le ore di gioco aumentano sempre di più, fino ad arrivare a veri e propri episodi di insonnia. Per evitare questo, sarebbe meglio evitare di giocare in orari notturni, quelle ore che normalmente sarebbero destinate a un adeguato riposo.
  • Imporsi limiti orari: un altro buon accorgimento è quello di imporsi limiti orari. Settare per esempio un timer di una o due ore, per non superare queste tempistiche, è sicuramente un’ottima cosa. Diversamente, si rischia di ritrovarsi a rinunciare a impegni quotidiani importanti pur di continuare a giocare.
  • Impostare limiti di deposito: anche impostare limiti di deposito può essere molto utile. Spesso la dipendenza si manifesta anche dal fatto che si è disposti a investire ogni minimo risparmio pur di giocare, finendo poi per chiedere soldi ad amici e parenti nel momento in cui ci si ritrova senza più nulla in tasca. I limiti di deposito permettono di darsi un tetto massimo spendibile, giornalmente, settimanalmente o mensilmente.
  • Tenere presente la realtà, notando differenze nel proprio atteggiamento: chi inizia a sviluppare dipendenza da gioco può diventare ansioso e aggressivo anche nei confronti della propria famiglia, oppure negligente sul lavoro. Il gioco monopolizza la mente e diventa un pensiero fisso, e tendenzialmente si valuta ogni altra persona o attività come distrazione. Se si notano atteggiamenti di questo tipo, è bene iniziare a chiedere aiuto.
02. Segni di dipendenza da gioco d’azzardo

Abbiamo iniziato a menzionare alcuni aspetti di dipendenza da gioco d’azzardo, ma vediamo di creare una panoramica più ampia e precisa di tutto ciò che può accadere a chi inizia a manifestare i primi sintomi e comportamenti da dipendenza da gioco online.

Un buon inizio per determinare se si ha a che fare con una dipendenza da gioco d’azzardo è quello di porsi delle domande. Spesso, infatti, potrebbe capitare di perdere il controllo e non accorgersi che il divertimento si sta trasformando in dipendenza.

Tra le domande che ci si può porre ci sono le seguenti:

  • Sto trascurando impegni lavorativi per dedicarmi al gioco online?
  • Sto investendo nel gioco somme sempre più alte per mantenere il livello di adrenalina sempre più alto? Sto iniziando a investire soldi che non dovrei/potrei?
  • Il gioco mi sta causando qualche problema di salute come sbalzi d’umore, ansia, stress, o simili?
  • Forse sto usando il gioco come pretesto per distrarmi da problemi o questioni importanti della mia vita?
  • Confesso le mie perdite nel gioco alle altre persone oppure dico di portare avanti solo successi al riguardo?
  • Ho mai tentato in passato di ridurre il tempo da dedicare al gioco d’azzardo senza però riuscirci?
  • Ho mai avuto la tentazione di compiere furti o frodi di diverso tipo per potermi pagare ulteriormente le giocate che non potevo più permettermi?
  • Vivo con l’ansia del denaro speso il giorno prima nel gioco, con l’ansia di recuperarlo quanto prima possibile sempre giocando?
  • Tendo a nascondere questa mia ossessione per il gioco alle persone più importanti della mia vita? Ad amici stretti e familiari?
  • Ho mai richiesto prestiti a qualche banca o associazione senza però riuscire a restituirli? Ho sviluppato debiti a causa del gioco d’azzardo?
  • Ho mai venduto qualcosa di importante e a cui tenevo per ottenere i soldi necessari per giocare ancora oppure per cercare di pagare i debiti accumulati a causa del gioco d’azzardo online?
  • Ho rinunciato a impegni importanti e promesse fatte ad amici, figli e altri familiari perché troppo preso dal gioco che ho reputato in quel momento più importante?
  • Ho assunto un atteggiamento di isolamento a causa del gioco d’azzardo online?

Per essere dipendenti dal gioco d’azzardo online basta aver risposto sì anche solo a una di queste domande. La condizione di dipendenza da gioco online, infatti, è molto frequente, ed essersi riconosciuti in uno dei precedenti atteggiamenti non significa essere malati o irrecuperabili, semplicemente significa essere caduti in qualcosa di frequente ma per cui è utile e spesso necessario chiedere aiuto.

Online si trovano diversi test di autovalutazione per avere ancora più certezza della propria eventuale situazione di dipendenza da gioco d’azzardo, così come ci sono associazione che offrono gratuitamente aiuto a chi senta di averne bisogno.

03. Dove trovare aiuto

Cerchiamo di andare più nel dettaglio proprio nel fattore aiuto. Come menzionato qualche riga più sopra, le associazioni online volontarie per aiutare chi sviluppa dipendenza da gioco d’azzardo sono molte, e ce ne sono di molto valide. L’anonimato e la sicurezza della persona sono due valori fondamentali che queste associazioni rispettano e vogliono quanto più possibile preservare, per cui il primo passo è quello di mettere da parte eventuale vergogna per una situazione di questo tipo. Ammettere che si è giocatori compulsivi di certo non è facile, così come ammettere di aver perso il controllo e di essere in balia del gioco e di se stessi, ma solo in questo modo è possibile farsi davvero aiutare e venirne fuori quanto prima. Tra le associazioni ad oggi più famose troviamo a livello mondiale:

Queste due associazioni sono formate da uomini e donne che condividono le loro esperienze, assieme alla forza e alla speranza necessarie per uscire da un tunnel come quello della dipendenza da gioco online. Non ci sono requisiti di iscrizione, se non quello di voler uscire da questo tipo di dipendenza. Ognuno è accettato, indipendentemente da età, sesso o etnia. Si impegnano a portare fuori dalla dipendenza da gioco quante più persone prima che sia troppo tardi, in quanto molte persone iniziano con pochi sintomi fino ad arrivare alla prigione, o nelle peggiori ipotesi alla morte.

Vi sono anche importanti associazioni svizzere, come Centre du Jeu excessif (CJE), un centro universitario di Losanna specializzato proprio in dipendenza da gioco d’azzardo, o http://www.riennevaplus.org/, che si occupa anch’esso di gioco d’azzardo patologico.

Oltre alle associazioni si può chiedere aiuto ai propri amici stretti e parenti, senza sottovalutare quanto le persone che tengono a noi possano infatti aiutarci prima che giudicarci. Poter avere un professionista che ci segua più da vicino, infatti, è molto utile in quei casi in cui la dipendenza sia arrivata a un livello alto, e sicuramente una persona che ci vuole bene può aiutarci a trovare il professionista giusto.

Oltre a psicoterapeuti e associazioni, vi sono anche gruppi dove ex giocatori o giocatori dipendenti possono condividere le proprie esperienze, non sentendosi soli e aiutandosi l’un altro con sostegno e apertura. Anche in questo caso, il confronto non è un fattore da sottovalutare, in quanto spesso può aiutare a non giudicarsi troppo severamente come se si fosse le uniche persone in quella situazione. Il senso di colpa deve essere messo quanto più possibile da parte, considerando soprattutto che uscire dalla dipendenza da gioco d’azzardo è possibile, e può richiedere anche meno tempo di quanto non si immagini.

04. Conclusioni

Abbiamo visto un quadro generale dei principali segnali che indicano una possibile dipendenza da gioco d’azzardo, così come è possibile agire in differenti situazioni. Anche un minimo segnale può rivelarsi utile per iniziare a chiedere aiuto, e soprattutto è fondamentale ammettere a se stessi che si è dipendenti da gioco.

Non importa la propria estrazione sociale, il livello di istruzione, l’età e l’impiego, chiunque può cadere vittima del gioco d’azzardo, ed è quindi bene non collegare le colpe a ragioni che non sono quelle reali. Ciò che è importante è invece ricollegarsi alla realtà e sviluppare la consapevolezza che uscirne si può, e che la vita può ricominciare a sorridere.